La scorsa settimana, gli afflussi nei prodotti d’investimento su criptovalute hanno raggiunto 57 miliardi di dollari, segnando un nuovo massimo storico e sottolineando la rapida adozione degli asset digitali in corso tra le istituzioni.

Prendendo in esame la settimana conclusa il 19 marzo, il gestore di asset digitali CoinShares ha rivelato che gli afflussi netti in prodotti d’investimento su asset digitali sono aumentati di 99 milioni di dollari. Contribuendo a questa crescita, Grayscale ha generato 9,1 milioni di dollari in afflussi, portando il suo totale dall’inizio dell’anno a 2,373 miliardi di dollari. Grayscale è di gran lunga il più grande gestore di asset digitale al mondo, con 44,2 miliardi di dollari in asset under management.

Al contrario, gli afflussi verso CoinShares sono diminuiti di 25,9 milioni di dollari rispetto alla settimana precedente, con gli afflussi dall’inizio dell’anno a 93 milioni di dollari.

Ad eccezione di XRP, tutti i principali asset monitorati da CoinShares hanno registrato notevoli afflussi settimanali, con 85,3 milioni di dollari riversati solo in Bitcoin (BTC). Curiosamente, la scorsa settimana i volumi di trading dei prodotti d’investimento su Bitcoin sono scesi a 713 milioni di dollari al giorno, un calo significativo rispetto alla media di 1,1 miliardi di dollari di quest’anno.

Gli afflussi in prodotti su Ether (ETH) sono aumentati di 7,8 milioni di dollari, mentre i fondi multi-asset hanno generato 4,2 milioni di dollari.

Inoltre, il report di CoinShares ha evidenziato un divario regionale nella domanda istituzionale: gli Stati Uniti hanno visto un calo di interesse, mentre l’Europa e il Canada hanno registrato guadagni. In particolare, il Canada è diventato un polo importante per gli exchange-traded fund su Bitcoin. Poco dopo il suo lancio a febbraio, il Purpose Bitcoin ETF ha visto un volume da 100 milioni di dollari, e si prevede che nel giro di due mesi sorpasserà tutti gli altri ETF in Canada.

Le istituzioni sono diventate un’importante forza motrice del bull market crypto, potendo potenzialmente le basi per un rally più prolungato rispetto all’euforia retail del 2017. La scorsa settimana, il prezzo di Bitcoin ha superato i 61.000$, e un noto miner di BTC prevede che potrebbe raggiungere il range tra 150.000$ e 300.000$.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here