Forbes ha pubblicato la sua 35th Annual World’s Billionaires List: Sam Bankman-Fried è il più ricco tra i crypto-miliardari, seguono i gemelli

Questa settimana, Forbes ha pubblicato la sua classifica annuale dei miliardari: Jeff Bezos, celebre fondatore di Amazon, capeggia da 4 anni consecutivi con un patrimonio di 177 miliardi di dollari.

La “corsa all’oro digitale” vede ora nove nuovi miliardari crypto entrare nella classifica di Forbes, portando così il totale a 12 (o 11, se si considerino i gemelli Winklevoss un’unica entità). Lo scorso anno, nella lista erano presenti soltanto quattro crypto-miliardari.

Sam Bankman-Fried, nuovo arrivato
Sam Bankman-Fried è il più ricco tra i crypto-miliardari, con un patrimonio netto di 8,7 miliardi di dollari. Bankman-Fried ha fondato la società di trading Alameda Research e il noto exchange di derivati FTX. Il ventinovenne ha fatto scalpore quando, a marzo di quest’anno, ha ottenuto il diritto di scegliere il nome dello stadio di casa dei Miami Heat, squadra della NBA, per i prossimi 19 anni: si chiamerà “FTX Arena”.

Bankman-Fried si trova alla terza posizione nella classifica di Cointelegraph delle figure più influenti del settore crypto.

I gemelli Winklevoss, nuovi arrivati
Cameron e Tyler Winklevoss possiedono un patrimonio netto di 3 miliardi di dollari ciascuno e hanno iniziato ad investire in Bitcoin nel 2012. I fratelli, famosi per la loro diatriba con Mark Zuckerberg sul caso Facebook, nel 2014 hanno ricevuto un risarcimento di 65 milioni di dollari e lo hanno investito in Bitcoin. Sempre nel 2014 hanno lanciato l’exchange Gemini, mentre a novembre 2019 hanno acquistato Nifty Gateway.

Chris Larsen, rientrato
Chris Larsen, co-fondatore di Ripple Labs, nell’ultimo anno ha visto il suo patrimonio netto crescere da 2,6 a 3,4 miliardi miliardi di dollari.

Larson e Brad Garlinghouse, CEO di Ripple, sono stati protagonisti di una battaglia legale con la SEC, che accusa i due individui di aver condotto tramite XRP un’offerta non autorizzata di titoli azionari. Non sembra tuttavia che la causa legale contro Ripple abbia influenzato troppo negativamente le prestazioni della criptovaluta: negli ultimi 12 mesi, il prezzo del token è cresciuto di quasi il 400%.

Jed McCaleb, nuovo arrivato
Jed McCaleb è un altro co-fondatore di Ripple, che pare possieda 3,4 miliardi di XRP e 1 miliardo di Stellar Lumens, la criptovaluta che ha creato dopo aver lasciato Ripple: il suo patrimonio netto è di 2 miliardi di dollari. Cointelegraph ha riportato che, nel solo 2020, McCaleb ha guadagnato 400 milioni di dollari vendendo parte dei suoi XRP.

Michael Saylor, nuovo arrivato
Michael Saylor è il CEO e co-fondatore di MicroStrategy, nota società quotata in borsa; oggi possiede un patrimonio netto di 2,3 miliardi di dollari. Dal giorno dell’acquisto del suo primo Bitcoin nell’agosto del 2020 a oggi, MicroStrategy ha investito complessivamente nella criptovaluta ben 2,226 miliardi di dollari: attualmente l’azienda possiede 91.579 BTC, comprati a un costo medio di 24.311$ per moneta.

Saylor è anche un convinto sostenitore del fatto che le aziende dovrebbero detenere parte dei propri bilanci in Bitcoin.

“MicroStrategy ha acquistato altri ~253 Bitcoin per 15 milioni di dollari, ad un prezzo medio di ~59.339$. Al 5 aprile 2021, possediamo ~91.579 Bitcoin acquistati per ~2,226 miliardi di dollari ad un prezzo medio di ~24.311$.”

Brian Armstrong, rientrato
Brian Armstrong è il CEO e il co-fondatore di Coinbase: il suo patrimonio netto è passato da 1 miliardo a 6,5 miliardi di dollari in appena 12 mesi. Anche Coinbase ha avuto un anno di grande successo: ha generato un profitto di un miliardo di dollari e si sta preparando alla quotazione diretta in borsa.

Secondo alcune recenti stime, le azioni in possesso di Armstrong potrebbero avere un valore di oltre 14 miliardi di dollari: in altre parole, il prossimo anno potrebbe essere in testa alla classifica dei crypto-miliardari.

Fred Ersham, nuovo arrivato
Fred Ersham ha co-fondato Coinbase insieme ad Armstrong nel 2012 e ha lasciato l’azienda nel 2017. Attualmente è un membro del consiglio di Coinbase: si stima che la sua quota di partecipazione del 6% nella compagnia attualmente valga 1,9 miliardi di dollari.

Changpeng Zhao
Changpeng Zhao è il fondatore del più grande exchange crypto al mondo, Binance: si stima che possieda il 30% della compagnia. Il patrimonio netto di Zhao è di 1,9 miliardi di dollari.

L’azienda ha fortemente beneficiato dalla recente bull run: attualmente Binance Coin, il token nativo dell’exchange, è la seconda altcoin più importante del mercato. Recentemente Zhao ha svelato che quasi il 100% dei suoi averi è in crypto.

Matthew Roszak, nuovo arrivato
Matthew Roszak è il presidente e il co-fondatore della società blockchain Bloq, oltre che un investitore in criptovalute e progetti blockchain di grande successo. Roszak è anche un membro fondatore di Tally Capital, società di investimenti privati focalizzata sulle criptovalute, e possiede un patrimonio netto di 1,5 miliardi di dollari.

Tim Draper, nuovo arrivato
Tim Draper è un crypto-evangelist con un patrimonio netto di 1,5 miliardi di dollari. Ha acquistato Bitcoin per un valore di 18,7 milioni di dollari nel 2014, dopo che questi fondi erano stati confiscati dal noto mercato nero Silk Road. Draper è stato anche uno dei principali investitori nel progetto Tezos e ha co-fondato Draper Fisher Jurvetson, società di investimenti focalizzata su start-up tech emergenti.

Barry Silbert, nuovo arrivato
Barry Silbert ha fondato il conglomerato crypto Digital Currency Group nel 2015 e possiede un patrimonio netto di 1,6 miliardi di dollari. Digital Currency Group possiede Grayscale, il più grande asset manager di valute digitali al mondo, che attualmente vanta un AUM di ben 46 miliardi di dollari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here