Secondo il CEO di ShapeShift, Thorchain sta per sconvolgere il mondo crypto con il lancio di un exchange decentralizzato cross-chain

Erik Voorhees, CEO di ShapeShift e veterano delle crypto, ha suggerito che il lancio di ThorChain è senza dubbio il più grande evento nel settore questa settimana.

Si tratta di un’affermazione degna di nota, considerando che tutti gli occhi sono puntati sulla quotazione diretta sul Nasdaq del noto exchange statunitense Coinbase prevista per mercoledì, con una potenziale valutazione da 140 miliardi di dollari secondo l’exchange di derivati FTX.

Il lancio di ThorChain è previsto per oggi e segnerà la prima volta che crypto asset nativi possono essere scambiati su un exchange decentralizzato attraverso blockchain differenti, senza bisogno di bridge o tokenizzazione.

In un tweet pubblicato lunedì, Voorhees ha spiegato che il lancio di un DEX cross-chain nativo aprirà una nuova strada per le crypto.

“Thorchain non ha ponti, né tokenizzazione. Sono asset nativi, scambiati attraverso blockchain in modo decentralizzato, per la prima volta in assoluto,” ha sottolineato Voorhees.

“Domani verrà lanciato Thorchain. Si tratta di un exchange decentralizzato cross-chain nativo, non è mai stato fatto prima. È senza dubbio il più grande evento nelle crypto questa settimana, anche se potrebbe non essere evidente per uno o due anni.”

ThorChain ha organizzato una festa di lancio sulla piattaforma social Clubhouse che avrà inizio alle 00:00 di mercoledì. All’evento parteciperanno alcuni dei nomi più noti nel settore, tra cui Voorhees e diversi dirigenti di ShapeShift, Tushar Jain, socio dirigente di Multicoin Capital, Yan Liberman, co-fondatore di Delphi Digital, e tanti altri.

Inizialmente, il DEX presenterà coppie di trading per Bitcoin (BTC), Ether (ETH), Litecoin (LTC), Bitcoin Cash (BCH) e Binance Coin (BNB), con piani per supportare altri crypto asset nel futuro.

ThorChain funziona in modo simile ad altri market maker automatizzati, come Uniswap, ma con l’importante distinzione che consente il trading e lo scambio di asset da blockchain e network completamente differenti.

ThorChain si basa sul protocollo di consenso TenderMint, utilizzato anche dall’ecosistema Cosmos. L’exchange è supportato dal suo token nativo RUNE, che funge da collaterale per agevolare le operazioni.

Gli asset sono supportati dal protocollo con l’aggiunta delle rispettive blockchain al network cross-chain di ThorChain, chiamato “chaosnet.” Chaosnet permette lo scambio di asset senza dover ricorrere a intermediari di terze parti come i custodi delle versioni tokenizzate di BTC.

Per fare un esempio, uno scambio da BTC a ETH vedrà l’exchange scambiare BTC per RUNE e in seguito convertire il token in ETH. Tutto questo avviene ad alta velocità, per garantire che l’operazione intermedia non abbia alcun impatto sull’utente.

La domanda per soluzioni cross-chain, soprattutto nel settore della finanza decentralizzata, è in continua crescita. Come segnalato da Cointelegraph lo scorso giovedì, il ponte per asset cross-chain e hub di applicazioni ChainSwap ha concluso un round di finanziamento strategico da 3 milioni di dollari guidato da Alameda Research.

Inoltre, ThorChain sta sviluppando un wallet nativo chiamato AsgardEx, che permetterà di interagire direttamente con “chaosnet” consentendo di conservare token di blockchain differenti in un unico wallet.

Di recente il token nativo della piattaforma, RUNE, ha registrato prestazioni notevoli: ha ottenuto una crescita dell’11% nelle ultime 24 ore, raggiungendo così un massimo storico di 12,70$.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here