Vitalik Buterin, celebre co-founder di Ethereum, ritiene che il settore crypto si trovi in una bolla.

Durante un intervento alla CNN, Buterin ha spiegato che l’industria delle criptovalute ha già attraversato “almeno altre tre grandi bolle” simili a questa, ma non sa dire se sia già terminata o se durerà ancora per mesi.

Lo sviluppatore ventisettenne non ha rilasciato alcun commento sul recente crash di Bitcoin a 30.000$ o sulla possibilità questa contrazione rappresenti l’inizio della fine per la bull run del 2021:

“Spesso, la ragione per cui le bolle scoppiano è perché accade un evento che rende chiaro a tutti che la tecnologia non è ancora pronta.”

“Often enough, the reason the bubbles end up stopping is because some event happens that just makes it clear that the technology isn’t there yet.”
Un fattore chiave nel recente crollo di Bitcoin è certamente stato il commento di Elon Musk relativo all’alto consumo energetico del mining. Philip Gradwell, Chief Economist di Chainalysis, ha affermato che anche altri potenziali acquirenti istituzionali potrebbero essere preoccupati per “l’impatto ambientale, i casi d’uso, l’attività illecita e la regolamentazione” della criptovaluta.

Bitcoin potrebbe rimanere indietro
Buterin ha spiegato alla CNN che i timori per l’alto consumo energetico del sistema Proof of Work alla base di Bitcoin sono totalmente giustificati:

“Il consumo di risorse è decisamente enorme. Non è di certo qualcosa che distruggerà il mondo, ma è innegabilmente un inconveniente non da poco.”

Ethereum passerà presto da un sistema di consenso PoW a uno Proof of Stake, che dovrebbe drasticamente ridurre il consumo energetico del network. Nimbus stima che la rete PoS sarà fino al 99% più efficiente rispetto ai sistemi attuali.

Buterin ha sottolineato l’importanza dell’aggiornamento 2.0 di Ethereum:

“Passeremo dal consumare la stessa energia di un Paese di medie dimensioni… a consumare l’energia di un villaggio.”

Buterin ha aggiunto che la community di Bitcoin dovrebbe fare pressione al team di sviluppo per passare alla PoS, oppure a un sistema ibrido:

“Se Bitcoin rimarrà fedele alla sua tecnologia, rischia di rimanere indietro rispetto ad altre criptovalute.”

Buterin ha infine criticato le azioni di Elon Musk su Twitter, esprimendo tuttavia fiducia nel fatto che col tempo la sua influenza diminuirà:

“Penso che sia ragionevole aspettarsi un po’ di follia. Ma ritengo che i mercati impareranno, Elon non avrà questa influenza per sempre.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here