L’attuale andamento dei prezzi potrebbe favorire i rialzisti, sostiene il creatore delle Bande di Bollinger, mentre i trader attendono impazienti un’impennata che liquidi gli short

Bitcoin (BTC) potrebbe decollare verso l’alto se completa un minimo a forma di W, afferma l’analista veterano John Bollinger.

In un tweet del 24 maggio, il creatore delle Bande di Bollinger ha consigliato ai trader di “restare sintonizzati” per un possibile segnale di continuazione lucrativo in BTC/USD.

Un minimo a W in un “punto logico”
La scorsa settimana, Bollinger aveva definito “logica” la ripresa di Bitcoin da 30.000$ a 42.000$, considerando l’importanza di quest’ultimo. Ora, il trader crede che tale livello superiore possa formare il picco intermedio di una formazione a W, un doppio minimo seguito da un movimento rialzista.

In questo scenario, i 30.000$ sono stati il primo minimo e i 31.000$ toccati domenica il secondo.

“BTC/USD sta formando un minimo a W a breve termine in un punto logico,” ha ribadito.

“Il rapporto di rischio/ricompensa sembra buono. Restate sintonizzati per un’opportunità di trading… (no, non a me, ai mercati).”

Al momento della stesura, Bitcoin ha tracciato una crescita giornaliera del 6%, superando i 38.000$ prima di continuare a consolidarsi su intervalli brevi.

In un altro commento, anche il noto trader Crypto Ed ha incluso lo scenario a “W” come potenziale esito tra altri risultati meno rialzisti.

“Aggiornamento su BTC. Vedo una struttura a 5 fasi in sviluppo, che implicherebbe nuovi rialzi dopo un’ulteriore crescita (37.000$?), una correzione ABC (34.000$?) o una continuazione rialzista (41.000$-42.000$).”

Aumenta la domanda per uno short squeeze
Nel frattempo, altri trader sui social media sperano nello sviluppo di uno short squeeze in Bitcoin, dopo il duro colpo subito dai trader long.

In un gesto di solidarietà al termine del peggior crollo del mercato, diverse fonti hanno evidenziato i funding rate negativi sugli exchange e un minimo a tre mesi dell’open interest come condizioni adatte per una ripresa rialzista.

Gli short soffrirebbero particolarmente nel caso di un breakout oltre i 42.000$.

Inoltre, Scott Melker ha citato l’indice di forza relativa (RSI) in territorio “ipervenduto” come motivo di ottimismo. Come segnalato da Cointelegraph, L’RSI è un indicatore chiave per le rotazioni di mercato.

“Potenzialmente la divergenza giornaliera dalla zona ipervenduta dell’RSI che stavo aspettando,” ha spiegato su Twitter.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here