Gli utenti dovrebbero essere “pienamente consapevoli del fatto che potrebbero perdere il loro intero investimento” crypto, avverte la banca centrale irlandese

Il direttore generale per la condotta finanziaria della banca centrale irlandese ha evidenziato i problemi di Bitcoin (BTC) e del settore crypto a seguito del recente crollo dei mercati.

La crescente popolarità di criptovalute come Bitcoin rappresenta “una grande preoccupazione” per Derville Rowland della Banca Centrale d’Irlanda.

“Le criptovalute sono un investimento piuttosto speculativo e non regolamentato” e gli utenti dovrebbero essere “pienamente consapevoli del fatto che potrebbero perdere il loro intero investimento”, ha dichiarato Rowland dopo che il mercato delle criptovalute è crollato di quasi 1.000 miliardi di dollari in pochi giorni.

L’opinione di Rowland sulle criptovalute contribuirà alla regolamentazione globale del settore, in quanto il dirigente assumerà a luglio la carica di Presidente dell’Investment Management Standing Committee della European Securities and Markets Authority. Già a marzo l’istituzione europea aveva delineato le stesse preoccupazioni in merito alle criptovalute, sostenendo che questi asset non sono regolamentati e comportano rischi significativi per gli investitori a causa della loro natura altamente volatile.

Rowland, uno dei massimi dirigenti della banca centrale irlandese, è nota per la sua posizione rigorosa sulle violazioni finanziarie e per il suo coinvolgimento in grosse indagini. A marzo la banca centrale ha multato il più grande broker di borsa irlandese, Davy, per aver violato le leggi sui mercati azionari, e successivamente costretto i dirigenti a dimettersi e a vendere la compagnia.

Oltre a puntare il dito contro le criptovalute, Rowland ha anche delineato il problema della “gamification” degli investimenti azionari, facendo riferimento al trading coordinato tramite social media, come l’ormai noto short squeeze dei titoli GameStop portato avanti dalla community di Reddit.

Rowland ha svelato di aver discusso della questione con la banca centrale irlandese. Sebbene non siano ancora state definite delle tempistiche precise, l’istituzione pianifica di introdurre nuove regolamentazioni “neutrali dal punto di vista tecnologico, in modo che gli investitori non ottengano maggiori protezioni tramite i vecchi processi cartacei rispetto ai nuovi processi on-line.”

Svariati dirigenti di banche centrali hanno recentemente messo in guardia gli investitori contro i pericoli rappresentati dalle criptovalute. In data 8 maggio, prima della recente correzione, il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey ha avvertito che le criptovalute non hanno valore intrinseco e che la gente dovrebbe acquistarle con la consapevolezza di poter perdere tutto. La scorsa settimana il governatore della Bank of Japan Haruhiko Kuroda ha criticato Bitcoin sostenendo che si tratta di un asset puramente speculativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here